USO E MANUTENZIONE - FORBICI

Essendo un utensile da taglio, il fattore più importante in una forbice è la precisione produttiva: se questa viene a mancare si perde buona parte del suo valore e della sua funzionalità.
Le forbici della linea Premax sono studiate per offrire un altissimo livello di precisione e solo con una meticolosa cura e manutenzione dell’oggetto si otterranno prestazioni, qualità e funzionalità inalterate nel tempo.
Inoltre, un utilizzo improprio o una manipolazione errata possono portare ad un grave danneggiamento della forbice. La nostra esperienza di produttori dimostra che la quasi totalità dei casi di cattivo funzionamento della forbice è dovuto ad una cura e manutenzione non corrette.

In questa sezione trovate numerosi consigli e suggerimenti per aiutarvi ad ottenere una corretta cura e manutenzione delle vostre forbici.

Affilatura corretta

Un’attenta e precisa affilatura (per mantenere il cosidetto “filo tagliente”) è il segreto del perfetto funzionamento della forbice, un utilizzo frequente può infatti portare ad una riduzione della sua efficenza.

Una non corretta manutenzione della forbice è la causa principale della prematura perdita dell’affilatura e, di conseguenza, della relativa precisione di taglio.

Un’affilatura non eseguita “a regola d'arte” porta al danneggiamento, perciò vi consigliamo di affidare la vostra forbice solo a professionisti ed esperti del settore.

Ogni quanto va affilata una forbice?

Non c’è una risposta precisa a questa domanda: la frequenza di affilatura della forbice dipende da svariati fattori.

Spesso, una cattiva prestazione può semplicemente dipendere dalla scarsa tensione di chiusura tra le due lame della forbice: in questo caso è sufficiente regolare la vite tensiometrica per ottenere un taglio più preciso e netto.

A tale proposito, ricordiamo che Premax ha recentemente sviluppato e brevettato il sistema Ring Lock innovativo metodo di assemblaggio per forbici ed utensili da taglio, che elimina per sempre il problema dell’allentamento della vite e il conseguente mal funzionamento delle lame.

La qualità dell’acciaio con cui viene prodotta la forbice è un ottimo indicatore delle sue prestazioni: più l’acciaio è di ottima qualità e meno frequente sarà necessaria l’affilatura.

Nello specifico, per le forbici da parrucchiere, si consiglia di procedere con l’affilatura ogni 500 tagli di capelli. O quando il capello, durante il taglio, si piega o viene spinto verso la punta della forbice.

La frequenza dell’affilatura può dipendere anche dai seguenti fattori:

  • La caduta accidentale della forbice
  • La presenza di una tacca sul filo della lama
  • Un controllo non frequente della tensione della forbice
  • L’abbandono della forbice in cassetti in cui sono presenti altre forbici o oggetti ferrosi, col rischio di danneggiamento del filo tagliente

Ecco alcune false leggende sull'affilatura delle forbici

  • Non è vero che la forbice si può affilare solo due o tre volte
  • Non è vero che la forbice si affila da sola, semplicemente usandola: l’autoaffilatura di una lama sull’altra durante l’utilizzo è infatti una leggenda da sfatare
  • Non è vero che con l’affilatura si perdono le prestazioni originali della forbice

Ricordiamo, infine, che l’affilatura di una forbice tradizionale si ottiene dalla somma di più lavorazioni effettuate in parti diverse dello strumento, che elenchiamo di seguito:

  • Ripristino dell’incavo e del piano interno della lama della forbice
  • Ripristino della corretta bilanciatura della forbice
  • Ripristino del “bisello”, ovvero il tagliente vero e proprio della forbice

Conservazione in luogo asciutto e sicuro

Al termine dell’utilizzo, riponete sempre la vostra forbice in un luogo asciutto e sicuro: la confezione nella quale vi è stata consegnata è la perfetta collocazione per garantire un’adeguata pulizia e sicurezza.

Vanno bene anche altri tipi di custodia, purché le forbici non rischiano di cadere compromettendo il buon funzionamento delle varie parti meccaniche, specialmente quelle appuntite, che potrebbero piegarsi o danneggiarsi a causa della caduta.

Pulizia e lubrificazione

La forbice è uno strumento di lavoro in continuo contatto con polvere, capelli, sostanze chimiche, residui organici e sporcizia in generale.

Solo una pulizia accurata delle lame e dei loro bordi garantisce lunga vita e igiene sicura alla vostra forbice.

Solo una regolare pulizia e lubrificazione della forbice la proteggerà dalla minaccia della ruggine e dal deterioramento chimico causato dal contatto con umidità e batteri.

A lungo andare, l’utilizzo di una forbice sporca, non curata o danneggiata, accelera il processo di deterioramento delle lame e del filo tagliente, costringendovi a sostituirla con una forbice nuova.

La nostra esperienza dimostra che la quasi totalità dei casi di cattivo funzionamento della forbice è dovuto ad una cura e manutenzione non corrette.

Per mantenere perfettamente efficiente il movimento di chiusura della forbice, è consigliabile una frequente lubrificazione della zona di snodo tra i due piani interni delle lame. In caso di indurimento dello strumento, basta far scorrere la punta delle dita imbevute di olio lubrificante sui due piani interni e sul filo delle lame. Solo così la vostra forbice tornerà ad assumere il suo movimento originario, morbido e scorrevole.

Ricordiamo che tutte le forbici delle linee Premax possono essere lavate in lavastoviglie.

10 piccoli grandi segreti per la cura della vostre forbice:

  • Controllate la tensione della vite di chiusura almeno una volta al giorno
  • Dopo ogni utilizzo pulitela eliminando i residui con un panno morbido privo di lanugine
  • Dopo la pulizia asciugatela perfettamente e riponetela nella sua custodia
  • Per gli usi professionali, si richiede l’utilizzo di liquidi disinfettanti e/o sterilizzanti di altissima qualità
  • Lubrificate una volta alla settimana i due piani interni delle lame nella zona di snodo
  • Tenetela in posizione chiusa quando non la utilizzate
  • Non utilizzatela per scopi diversi: la forbice non è un cacciavite!
  • Evitate il contatto delle lame con liquidi coloranti o sostanze corrosive
  • Non forzate mai un taglio se avete la sensazione di resistenza eccessiva
  • Tenetela fuori dalla portata dei bambini

La forbice è uno strumento lavabile, ciò non significa che non venga sottoposta a corrosione da parte di acidi o liquidi a base acida e quindi aggressivi. Si raccomanda perciò di lavare e pulire la forbice con acqua corrente dopo ogni immersione in tali liquidi e di asciugarla anche con l’aiuto di un phon, soprattutto nelle parti che si chiudono e sovrappongono.


Se questi procedimenti non vengono rispettati c’è la possibilità che si formino dei puntini superficiali di ruggine, e in caso di mancato risciacquo e di residuo di acido all’interno dello strumento la ruggine può compromettere l’utilizzo e la funzionalità della forbice.


Ricordiamo infine le forbici prodotte in acciaio inossidabile hanno il pregio di contenere una bassa percentuale di nichel, riducendo notevolmente i rischi di utilizzo alle persone allergiche a tale elemento.